Salute- Le ultime news dal mondo

Le notizie più aggiornate di medicina, salute, benessere, fitness, bellezza e sanità da tutto il mondo e sempre a tua disposizione. Approfondimenti su www.salutedomani.com, il canale Tv youtube.com/tvMEDtv , twitter: @salutedomani e la pagina Facebook: salutedomanicom. Abbonati!

RSS 0 0
0:00
Loading

podcast salutedomani-tiroide-rene-fibrillazione-distrofia

Updated a long time ago.

-IL ROBOT OPERA ALLA TIROIDE SENZA SEGNI SUL COLLO
Il robot chirurgo Da Vinci, 'telecomandato' dall2019équipe dell'Unità Operativa di Chirurgia Endocrina e Metabolica del Policlinico universitario A. Gemelli di Roma, diretta dal professor Rocco Bellantone, ha eseguito un intervento senza precedenti nel Lazio e nel Sud Italia: ha operato la tiroide di una giovane paziente senza lasciare alcun segno sul suo collo. Il robot ha raggiunto la ghiandola malata attraverso l'ascella. L'intervento eseguito al Policlinico Gemelli si chiama 'Tiroidectomia robotica trans-ascellare'. Si tratta di un'operazione al momento indicata in casi selezionati. L'intervento è stato effettuato lo scorso 17 gennaio su una donna di 37 anni affetta da gozzo nodulare. La giovane è stata dimessa in ottime condizioni il giorno dopo l'operazione. La tecnica della Tiroidectomia robotica trans-ascellare, messa a punto in Corea e attualmente in via di diffusione anche nei Paesi occidentali, consente di evitare ogni cicatrice sul collo rispetto alle tecniche convenzionale e mini-invasiva, che vengono eseguite con un accesso chirurgico cervicale. Col nuovo intervento la tiroide viene infatti raggiunta dall'ascella, con un accesso chirurgico nascosto e poco visibile. Attraverso la singola incisione ascellare vengono introdotte la telecamera e gli strumenti robotici, che sono manovrati dal chirurgo comodamente seduto alla consolle. Il sistema computerizzato consente una visione tridimensionale e ingrandita, nonché un assoluto controllo dei movimenti degli strumenti robotici. Queste caratteristiche tecniche facilitano e rendono molto accurata la dissezione chirurgica, garantendo l'assoluta sicurezza dell'intervento. La tiroidectomia robotica è attualmente indicata per il trattamento della patologia tiroidea nodulare benigna. È però in corso di validazione il suo impiego per il trattamento della patologia maligna in pazienti a basso rischio.

-MICRO PUNTURA CONTRO I CALCOLI RENALI NEI BAMBINI
All'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma è possibile polverizzare i calcoli renali nei bambini con una 'puntura' indolore. Si chiama 'Micro-perc' la nuova tecnica mini-invasiva, sperimentata con successo per la prima volta su una bambina di 11 anni, che consente, attraverso strumenti miniaturizzati, di abbattere il rischio di danni ai reni e di ridurre di oltre il 50% i tempi di ospedalizzazione rispetto ai metodi tradizionali. Considerata una malattia tipica dell'adulto, la calcolosi renale colpisce 2 bambini su 100, rappresentando un problema anche per i più piccoli.

La nuova metodica si avvale di un ago sottile (da 1,6 mm) dentro il quale scorrono una finissima fibra ottica (0,9 mm) e una fibra laser (da 270 micron) con cui si riesce contemporaneamente ad avere una visione diretta dei calcoli renali e a distruggerli. Le dimensioni miniaturizzate della strumentazione riducono di molto il rischio di sanguinamento e di lesioni al rene, permettendo di trattare una buona parte di calcoli senza ricorrere alle tecniche 'classiche', molto aggressive per l'organo.

-NUOVO FARMACO PER EPATITE C
La Commissione Europea ha concesso l'autorizzazione per l'immissione in commercio delle compresse da 400 mg di Sovaldi® (sofosbuvir), un analogo nucleotidico inibitore della polimerasi in mono-somministrazione orale giornaliera, per il trattamento dell'infezione cronica da epatite C (CHC) in soggetti adulti, in associazione con altri agenti antivirali: ribavirina (RBV) e interferone pegilato alfa (peg-IFN). L'autorizzazione giunge in seguito ad un processo di valutazione accelerato da parte dell'Agenzia Europea dei Medicinali. Sofosbuvir è stato studiato su tutti i genotipi dell'HCV 1-6.

-APIXABAN PER LA FIBRILLAZIONE ATRIALE NON VALVOLARE
Apixaban, anticoagulante orale inibitore diretto del fattore Xa, è ora rimborsato in Italia anche per la prevenzione dell'ictus e dell'embolia sistemica nei pazienti adulti affetti da Fibrillazione Atriale Non Valvolare (FANV) che presentino uno o più dei seguenti fattori di rischio: un precedente ictus o un attacco ischemico transitorio, età pari o superiore a 75 anni, ipertensione, diabete mellito, scompenso cardiaco sintomatico.
Apixaban si è dimostrato in grado di ridurre in modo significativo il rischio di ictus, embolia ed emorragie e di ridurre il tasso di mortalità da tutte le cause.

-XII CONFERENZA INTERNAZIONALE DISTROFIA MUSCOLARE DI DUCHENNE E BECKER
E' in corso a Roma la XII Conferenza Internazionale sulla distrofia muscolare Duchenne e Becker, organizzata da Parent Project onlus, l'associazione di genitori di bambini affetti da questa patologia, attiva in Italia dal 1996. Come gli anni precedenti, la Conferenza Internazionale sarà l2019occasione per permettere ai pazienti e alle famiglie di incontrare gli esperti di tutto il mondo e di conoscere i progressi della ricerca e lo stato delle sperimentazioni nel campo. Nel 2002 Parent Project onlus ha organizzato per la prima volta in Italia la Conferenza Internazionale sulla distrofia muscolare Duchenne e Becker, e sin dalla prima edizione è diventato un momento focale sullo stato della ricerca scientifica e la gestione clinica della malattia. La conferenza ospita ogni anno oltre 600 partecipanti.

Download

Comments