Salute- Le ultime news dal mondo

Le notizie più aggiornate di medicina, salute, benessere, fitness, bellezza e sanità da tutto il mondo e sempre a tua disposizione. Approfondimenti su www.salutedomani.com, il canale Tv youtube.com/tvMEDtv , twitter: @salutedomani e la pagina Facebook: salutedomanicom. Canale Telegram Gratis t.me/salutedomani Abbonati!

RSS 0 0
0:00
Loading

Podcast Salutedomani Emofilia, Aifa melanoma, Coronavirus

Updated 3 months ago.

FEDEMO: “RESTIAMO A CASA MA LOTTIAMO INSIEME". GIORNATA MONDIALE DELL'EMOFILIA 2020

In occasionedella XVI Giornata Mondiale dell’Emofilia e in un grave momento di emergenza nazionale, dovuta alla diffusione del coronavirus, la Federazione delle Associazioni Emofilici (FedEmo) lancia un appello: “I pazienti emofilici non sono tutti uguali e non esiste una cura uguale per tutti. Ora più che mai c’è bisogno di cure appropriate e personalizzate, perché le difficoltà legate a una patologia preesistente non scompaiono in questo momento di emergenza nazionale, Ribadiamo “il principio della non equivalenza terapeutica in emofilia”. In Europa si stimano circa 32.000 persone affette da emoflia A o B.

Se in un individuo sano la fuoriuscita di sangue dai vasi sanguigni si arresta rapidamente, chi è colpito da emoflia è soggetto a numerose emorragie, anche spontanee, dovute a un deficit delle proteine coinvolte nel processo della coagulazione.

Per l’Emofilia si ricorre alla terapia sostitutiva, cioè nella somministrazione del fattore mancante. Da qualche anno è allo studio una nuovissima terapia che in futuro potrebbe portare alla completa risoluzione della patologia. Si tratta della terapia genica, che promette di evitare, per diversi anni, al paziente emofilico le infusioni del fattore della coagulazione mancante.

TERAPIA MELANOMA: AIFA APPROVA ASSOCIAZIONE ENCORAFENIB/ BINIMETINIB E MIGLIORA LA SOPRAVVIVENZA

L’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) ha approvato la rimborsabilità di encorafenib in associazione con binimetinib nei pazienti con melanoma inoperabile o metastatico con mutazione del gene BRAFV600.

In Italia circa 1.000 persone ogni anno potranno beneficiare di questa nuova terapia mirata, che ha proprietà farmacologiche innovative e peculiari. È infatti in grado di migliorare la sopravvivenza globale e la sopravvivenza libera da progressione, con un buon profilo di sicurezza e tollerabilità.

Per il prof. Paolo Ascierto, Direttore del Dipartimento di Oncologia Melanoma, Immunoterapia Oncologica e Terapie Innovative dell’Istituto Nazionale Tumori IRCCS Fondazione ‘Pascale’ di Napoli, L’incidenza del melanoma, un tumore della pelle particolarmente aggressivo in fase metastatica, è raddoppiata nell’ultimo decennio. Nel 2019, in Italia, sono stati stimati 12.300 nuovi casi, di cui circa il 50% presenta la mutazione del gene BRAF.

CORONAVIRUS E VITA FORZATA IN CASA. "SALTATI I PUNTI DI RIFERIMENTO DEL PASSATO. SI VIVE IN UN LIMBO"

Le parole della dottoressa Angela Maria De Marco, medico psichiatra a Roma. L'intervista completa è in edicola sul settimanale 'Così'.

'Let's Go' Music by www.free-stock-music.com  

INFO: http://www.salutedomani.com/results/coronavirus  

Download

Comments